Il torrente Carso
Il torrente

Il Torrente Carso rappresenta un corso d’acqua importante  che attraversa l’abitato di Nembro dalla montagna al fiume.
Tutto questo bacino idrografico rientra nei confini del Plis montano di Piazzo /Trevasco, ora  confluito nel “Plis Naturalserio”. 

Le sorgenti principali si generano a ventaglio dalle pendici del monte Podona  a  quota intorno ai 1000 mt da rocce della Dolomia Principale, pittoreschi affluenti che  confluiscono poi nel corso principale. Fra questi ricordiamo la valle Brughere, che si sviluppa in forra profonda e la valle dei Corni  con una curiosa grotta nel travertino calcareo. 
A quota collinare  il torrente continua la sua discesa  in una valle profonda, formando cascate e pozze di acqua limpida; sul fianco  idrografico destro giace la  frazione di Trevasco S.Vito, mentre sulla sinistra  quella di Trevasco SS. Trinità.
Lungo il percorso il torrente attraversa tutta  una serie di formazioni geologiche che vanno dal Triassico al Giurassico   con testimonianze fossili.
Arrivato al centro urbano, supera il ponticello di un quartiere storico, prati coltivati che contornano l’Oasi Saletti  per poi sfociare nel fiume Serio. 
La valle del Carso rappresenta per la sua natura morfologica, per la varietà di ambienti che si susseguono e che permettono la vita  a una rigogliosa flora e fauna vertebrata e invertebrata,  un’importante  sistema di biodiversità da conservare e proteggere. 

Sentieri e stradine si dipartono da entrambe le sponde e permettono di arrivare in questo stupendo santuario naturale .

Distanza da Bergamo

9,2 Km