Museo della Miniera e dell'Emigrazione
Il museo

Il Museo nasce dal forte interesse della famiglia Rota di Nembro a mantenere viva la memoria di una storia, che non è solo l’esperienza di vita da loro vissuta, ma che è stata l’esperienza di molte famiglie italiane nel periodo successivo alla II Guerra Mondiale. Nonostante abbia segnato profondamente la Storia dell’Italia, oggi questo periodo storico rischia di cadere nell’oblio.

Il museo, allestito dove vi era già un foro nella roccia e successivamente denominato dal Comune “Piazzetta dell’Emigrante”, è stato ricostruito proprio come l’entrata in miniera di fronte a cui poteva trovarsi un emigrato italiano. Nel corso di tutti questi anni, è stato fortemente arricchito di testimonianze preziose e dal grande valore storico (attrezzi, materiali, documenti e foto), grazie all’impegno della famiglia Rota nel recuperare oggetti direttamente in Belgio.

Scopri di più…