MUPIC - Museo delle Pietre Coti Valle Seriana
Il museo

È nato con l’intento di salvaguardare il patrimonio storico e culturale legato alla escavazione, lavorazione e commercializzazione delle coti , le indispensabili pietre che servono per ridare il filo agli attrezzi da taglio, in particolare alla falce fienaia, la cui perfetta efficienza era essenziale nell’economia agricola tradizionale per l’approvvigionamento annuale dei foraggi.
Nembro, Pradalunga e Albino furono per secoli i centri di produzione di pietre coti la cui qualità non temeva concorrenza.
La meccanizzazione dell’agricoltura ha sospinto ai margini questa industria che nel secolo XIX contava ancora in Bergamasca quasi un migliaio di addetti, tra uomini e donne. Il museo è situato a Nembro, in via Ronchetti 29, nella casa che appartenne alla famiglia Bonorandi.
È stato inaugurato e aperto al pubblico il 23 dicembre 2007.

Scopri di più…

Orari di apertura

Ogni SABATO dalle 16.30 alle 18.30

Chiusure straordinarie

sabato 5 gennaio, sabato 20 aprile, sabato 1 giugno, sabato 10 e 17 agosto, sabato 2 novembre e sabato 28 dicembre 2019.

Contatti

035 471 362 - mupic@nembro.net